Stampa

Storia

Negli anni 70 si verifica una rivoluzione nel campo radio-televisivo italiano. Termina, dopo numerose vicende giudiziarie nei confronti di radio e televisioni private partite coraggiosamente, il monopolio sull'etere della radio e televisione statale gestita dalla Rai. E' il boom delle radio e televisioni private, che nascono come funghi in ogni parte d'Italia. C'è la corsa ad accaparrarsi il maggior numero di frequenze in FM. Tanti appassionati, con minime cognizioni in fatto di elettronica, installano apparati che, a seconda delle proprie possibilità economiche, variano di potenza l'uno dall'altro e coprono zone più o meno vaste.

E' in quest'ottica che si inseriscono le radio evangeliche, capofila delle quali "Radio Uomini Nuovi" di Marchirolo (VA) che iniziò a trasmettere in maniera alquanto burrascosa nel 1975 sotto la guida dell'intrepido pastore evangelico Dott. Giuseppe Laiso.


Già da vari decenni le missioni americane "Back to the Bible" con la sua succursale in Italia "Voce della Bibbia", "Trans World Radio" e "HCJB" usavano il mezzo radiofonico per diffondere il messaggio dell'Evangelo nel mondo, soprattutto con programmi su Onde Corte. In Italia ricordiamo i programmi irradiati da Radio Monte Carlo, da Radio Tirana, da Radio Tunisi; si pensò così, vista la favorevole situazione in Italia, di sfruttare la possibilità di creare proprie stazioni radio in FM, autonome, senza scopi commerciali e con l'unico obbiettivo di diffondere il messaggio del Vangelo.
 Sotto la guida di "Voce della Bibbia" sopraggiunse dagli USA in Italia un team di tecnici che mise a disposizione per i credenti italiani l'esperienza acquisita in questo settore in anni di attività in America ma agli esordi in Italia e il suo apporto manuale. Furono così create una decina di Radio Evangeliche in tutta l'Italia. 
Anche la città di Foggia e la Comunità evangelica di via Taranto, 22 sotto la responsabilità di Eliseo Santangelo aderì a questa iniziativa. In una villetta in via Ascoli, di fronte la clinica S. Francesco, nel lontano mese di novembre dell'anno 1977 fu installato lo studio radio, un piccolo trasmettitore da 100 watt e un'antenna a quattro dipoli che doveva servire la città di Foggia. 
L'etere naturalmente era meno affollato rispetto ad oggi e le stazioni radio private erano poche e il segnale di Radio Logos raggiungeva una vasta zona della provincia di Foggia. I programmi erano forniti per la maggior parte da Voce della Bibbia, (ricordiamo le storiche trasmissioni di "Acqua Viva" condotte da Marco Paganelli e Gianfranco Piccirillo, "Vita Abbondante" e "A tu per tu con la Bibbia" condotte dai coniugi Samuele e Vittoria Negri), programmi registrati su bobine, cassette stereo 7 e la musica gospel italiana e internazionale e musica leggera strumentale irradiata mediante supporti magnetici stereo 8.


A quei tempi la tecnologia non era sviluppata come ai nostri giorni nei quali, con un computer e un programma di regia si riesce a coprire 24 ore di programmazione. Non esisteva neppure il computer...I programmi di Radio Logos erano inseriti tutti manualmente; non esisteva un vero e ordinato palinsesto perché non era possibile avere a disposizione personale per molte ore giornaliere. Chi dedicava del suo tempo per questo lavoro lo faceva in modo del tutto volontario e gratuito. Non mancavano però programmi in diretta, grazie alla collaborazione di giovani credenti e di responsabili della comunità evangelica di Foggia, entusiasti di servire il Signore con il mezzo radiofonico. (Ricordiamo i programmi "Incontro con... ", "La Parola al quiz" e i programmi musicali con dediche e richieste di brani gospel).

Per potenziare il segnale si procedette durante gli anni 80 a diverse innovazioni tecniche. Un ponte radio con un trasmettitore da 500 watt, unito ai 100 watt di Foggia fu installato in località Giardinetto di Foggia. Successivamente questo ripetitore fu dismesso e fu installato un altro ripetitore con un trasmettitore di circa 1000 watt nella favorevolissima posizione di Monte S. Angelo, a circa 1000 metri di altezza.

Radio Logos era udibile in quasi tutta la provincia di Foggia sulla seconda frequenza dei 96.400 in FM. Purtroppo anche questo ripetitore fu presto dismesso a causa di vari problemi tecnici e mancanza di disponibilità nella gestione. 
Siamo nel 1983, gli studi di Radio Logos nel frattempo, dopo le necessarie autorizzazioni, furono trasferiti sul campanile di Borgo Mezzanone. Fu acquistato un trasmettitore più potente e l'antenna fu installata sul tetto della torre. A causa della distanza da Foggia (circa 15 Km), il segnale si disperdeva e quindi non giungeva in maniera perfetta a Foggia. Nel 1989 gli studi furono trasferiti in maniera definitiva su via Trinitapoli, a circa 3 Km da Foggia, nella struttura di proprietà di un componente la comunità evangelica di via Taranto. Fu acquistato un traliccio di circa 40 metri (una vecchia gru da costruzione) e fu adibito a studio radio una parte di questa struttura e precisamente due locali a piano terra (fin allora adibiti a deposito agricolo) e ristrutturati. Questa è tuttora la sede degli studi di Radio Logos.

Nel corso degli anni si è provveduto ad apportare varie innovazioni tecniche soprattutto nell'acquisto di sempre nuove apparecchiature di trasmissioni. Ultimamente la maggior parte della programmazione è gestita da diversi computer e con l'ausilio fondamentale dato da un programma di regia automatizzata. 
Abbiamo provveduto ad acquistare un nuovo trasmettitore che ha sostituito quello vecchio che funzionava da oltre venti anni e a ristrutturare il vecchio traliccio che ora raggiunge un'altezza di circa 60 mt. 
Nel 1990 è entrata in vigore la legge Mammì sull'emittenza privata; il 24 agosto sempre dello stesso anno Radio Logos si è costituita in "Associazione senza scopo di lucro". Possiede regolare concessione ministeriale e tutti gli altri necessari requisiti per poter trasmettere in maniera legale. E' inquadrata nella fascia delle "radio comunitarie".