Stampa

quale amore!

A cura di Giovanni Tortorici.

tormenti erigtrimages-13

 

 

 

 

Consiglio a chi legge quest’articolo di mostrare attenzione alla lettura perchè riguarda la salvezza dell’anima propria. Qualcuno, visto ciò che succede nel mondo, potrebbe affermare: ma come, Dio è amore e permette la morte di molta gente attraverso malattie ed infermità? E poi, tutti questi terremoti, e tutte queste guerre? Amico/a, se pensi questo, è perché non hai mai letto la Bibbia o non hai mai avuto interesse a conoscere la Parola di Dio.

Nel vangelo di Giov. Cap. 3 ver. 16, sta scritto: "Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il Suo Unigenito Figlio, affinché chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia vita eterna". Ancora in Timoteo cap. 2 ver. 3 a 4, sta scritto: "Questo infatti è buono ed accettevole davanti a Dio, nostro Salvatore, il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati, e che vengano alla conoscenza della verità". Puoi ancora leggere in Ezechiele cap. 18 ver. 23, dove sta scritto: "…provo forse piacere della morte dell’empio? Dice il Signore l’Eterno; e non piuttosto che egli si converta dalle sue vie e viva?…" . T’invito a leggere la Sacra Bibbia e a lasciarti illuminare da Dio, il quale è “il vero interprete” della Sua Parola. Ogni uomo deve chiedere a Dio di rivelarsi nella sua vita e nel suo cuore. Egli è il Padre dei luminari (Giacomo cap. 1 ver. 17). Difatti Gesù disse: "…io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre ma avrà la Luce della Vita". Giov. Cap. 8 ver. 12. Caro/a Amico/a, vuoi essere salvato?

Vuoi conoscere l’amore di Dio? Dio ha amore per te, per me e per tutte le creature di questo mondo. Infatti è scritto in I°Giov. Cap. 4 ver. 7 a 21: Carissimi, amiamoci gli uni e gli altri, poiché l’amore è da Dio, e chiunque ama, è nato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore. In questo si è manifestato l’amore di Dio verso di noi, che Dio ha mandato il Suo Unigenito Figlio nel mondo, affinché noi vivessimo per mezzo di Lui. In questo è l’amore: non che noi abbiamo amato Dio, ma che Lui ha amato noi e ha mandato il Suo figlio per essere l’espiazione per i nostri peccati.

Carissimi, se Dio ci ha amato in questo modo, anche noi ci dobbiamo amare gli uni e gli altri. Nessuno ha mai visto Dio; se ci Credere! e avere fede in Lui amiamo gli uni e gli altri, Dio dimora in noi e il Suo amore è perfetto in noi. Da questo conosciamo che dimoriamo in Lui ed Egli in noi, perché Egli ci ha dato del Suo Spirito. E noi stessi abbiamo visto e testimoniato che il Padre ha mandato il Figlio per essere il Salvatore del mondo. Chiunque riconosce che Gesù è il Figlio di Dio, Dio dimora in lui ed  egli in Dio. E noi abbiamo conosciuto e creduto all’amore che Dio ha per noi. Dio è amore, e chi dimora nell’amore dimora in Dio e Dio in lui. In questo l’amore è stato reso perfetto in noi perché abbiamo fiducia nel giorno del giudizio: che quale Egli è, tali siamo anche noi in questo mondo.

Nell’amore non c’è paura, anzi l’amore perfetto caccia via la paura, perché la paura ha a che fare con la punizione, e chi ha paura non è perfetto nell’amore. Noi lo amiamo, perché Egli ci ha amati per primo. Se uno dice: io amo Dio, e odia il proprio fratello è bugiardo; chi non ama infatti il proprio fratello che vede, come può amare Dio che non vede? E questo è il comandamento che abbiamo ricevuto da Lui: chi ama Dio ama anche il proprio fratello. Il Suo amore ancora oggi, è quello di salvare la gente perduta insozzata dall’alcol, dalla droga, dalla prostituzione, dai vizzi della carne, dalle sigarette etc. Dio ha dato il Suo Figliolo Gesù Cristo come prezzo di riscatto delle nostre anime. Egli vuole il tuo cuore. Gesù ci amò cosi tanto da dire in fin di vita sulla croce del calvario: Padre perdona loro perché non sanno quello che fanno, Luca cap. 23 ver. 34.

Questo perdono è anche per te oggi; Gesù è pronto a stendere la sua gloriosa mano verso di te, talché Egli dice: Venite a me voi tutti che siete travagliati e aggravati, ed io vi darò riposo. Matteo cap. 11 ver. 28. Il Signore dice: io, proprio io, sono colui che per amore di me stesso cancello le tue trasgressioni e non ricorderò più i tuoi peccati. Isaia cap. 43 ver. 25, Marco cap. 2 ver. 5 a 12. E' scritto: come Gesù vide la loro fede, disse al paralitico: figliolo i tuoi peccati ti sono perdonati! Or vi erano la seduti alcuni scribi i quali ragionavano in cuor loro: perché mai costui parla in questo modo? Egli bestemmia. Chi può perdonare i peccati se non Dio solo? Ma Gesù avendo subito conosciuto nel Suo Spirito che ragionavano queste cose dentro di sé, disse loro: perché ragionate voi cosi nei vostri cuori? Che cosa è più facile dire al paralitico: I tuoi peccati ti sono perdonati, o pure dire: Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina.

Ora, affinché sappiate che il Figlio dell’uomo ha potestà di perdonare i peccati in terra, io ti dico disse al paralitico: alzati prendi il tuo lettuccio e vattene a casa tua. Ed egli si alzò immediatamente, prese il suo lettuccio e uscì in presenza di tutti, Grazie a un progetto divino adesso mi trovo a fare la volontà di Dio cosi che tutti stupivano e glorificavano Dio dicendo: non abbiamo mai visto nulla di simile! Chi mai può avere amore quanto Dio da dire all’uomo: vai i tuoi peccati sono rimessi! Oh quanto è meraviglioso e stupendo il Signore Iddio; nessuno sa amare come Lui ama. Egli sa donare la vita, la salute, la pace e la serenità; per Lui e per mezzo di Lui siamo perdonati e salvati. Dove possiamo trovare sulla terra un amore cosi puro e sincero? Tutti gli uomini siamo malvagi, spietati, amanti del denaro, del sesso, calunniatori, ladri, frodatori, senza amore per il nostro simile, abbiamo solo il pensiero di fare del male e non il bene.

Questo non proviene da Dio, ma dall’avversario accusatore Satana. E pure Dio aspetta con pazienza che lascia questi peccati e si converta al Signore che è Gran Perdonatore  come è scritto in Isaia cap. 55 ver. 7: lasci l’empio la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri e ritorni all’Eterno che avrà compassione di lui, e al nostro Dio che perdona largamente.

Caro amico, ti ho scritto questo articolo per farti comprendere che Gesù ti ama. Accettalo oggi nel tuo cuore, Egli il Signore, ti garantisce che non te ne pentirai perché è Colui che dona la vita eterna, per la fede nel Suo nome. Diciamolo apertamente quanto è buono il Signore! Dove si può trovare sulla terra uno come nostro Dio che dice: come io vivo non ti lascerò e non ti abbandonerò, la mia benedizione sarà sopra te e la casa tua. Sappi che il Signore è grande e potente da liberare l’uomo da qualunque prigione, spirituale e materiale.

Oggi l’uomo ha molti nemici, ma Gesù è l’amico fedele; affrettati di accettarlo nel tuo cuore ora non domani, perché potrebbe essere troppo tardi, poiché il domani appartiene a Dio. Ti ho scritto questo articolo per farti sapere che Gesù il Signore Iddio, ti ama di un amore eterno. Caro amico, non fare signoreggiare il peccato nel tuo cuore, ma fai albergare Gesù. Dio ti benedica.

Se Gesù non fosse venuto a salvare l’umanità perduta, a motivo dei peccati.  Allora mangiamo, beviamo, divertiamoci perché domani dobbiamo morire, Isaia cap 22 ver 13, I°Corinzi cap. 15 ver. 32. Ma non è cosi, perché tutti dobbiamo comparire davanti al tribunale di Dio per essere giudicati  Apoc. Cap. 20 ver. 11 a 15.