Stampa

FORSE CREDI CHE ...

di Adriano Carmelo Bartolomeo. 

Carissimo amico, carissima amica forse credi di poter vivere senza Cristo e permetterti di morire senza di Lui. Al presente probabilmente ti senti al sicuro, ma la morte farà vacillare ogni tua certezza.

La tua vita potrà essere bella a vedersi, ma quando arriveranno le sofferenze, se la tua vita non è fondata sulla Rocca dei secoli "Cristo", si schianterà. Puoi ritenere leciti i tuoi piaceri mondani, ma essi diventeranno amari come l'assenzio al tuo palato. Quando arriverai al fondo della tua coppa intossicata, le più raffinate bevande risulteranno peggio del fiele.

Il tempo della grazia sta per scadere ormai rimane poco affinché l'offerta del sacrificio di Cristo possa salvare la tua anima, senza che tu faccia niente, solo credere a questo sacrificio per il perdono dei tuoi peccati e a colui che lo ha mandato "il Padre". La parola del Signore parla chiaro, gli eventi che stiamo vivendo in questo periodo, portano all'inevitabile ritorno di Cristo per rapire la sua chiesa, portando a termine questo periodo di grazia che dura da duemila anni e all'apparizione nella scena mondiale, dell'anticristo, che porterà alla rovina di questa umanità.

Oggi è il tempo accettevole, domani potrà essere troppo tardi, non ritardare. Oggi se senti la sua parola, accettala. Potrai dire che "sono giovane e devo divertirmi, domani ci penserò", potrai dire che "devo crescere i miei figli e non ho tempo per queste cose", potrai dire che "devo lavorare e non ho tempo per pensare a ciò" potrai trovare qualsiasi scusa, ma sappi che Gesù è morto per te e per me, affinché chiunque creda in Lui sia salvato e passi dalla morte a cui è destinato alla vita eterna in Lui.

Non vivere questa vita senza chiederti a quale scopo la vivi, non siamo su questa terra per vivere e morire come gli animali, noi esistiamo per cose maggiori per speranze che non finiscono in questa vita ma vanno ben oltre, vanno alla vita eterna o con Cristo o lontano da Lui. La nostra carne perirà perché ne sangue ne carne potrà entrare nei cieli ma con la resurrezione questo corpo sarà trasformato, come il corpo di Cristo e saremo simili a Lui e vicino a Lui, se abbiamo avuto questa speranza, altrimenti dopo la resurrezione finale il corpo risorto sarà condannato alle pene eterne, lontano da Cristo.

Cosa vuoi per la tua vita, vuoi continuare a stare lontano da Cristo, vuoi vivere la Tua vita lontano da Lui, che pena, stai sacrificando la tua vita per niente e la stai condannando alle pene eterne, perché, perché non rifletti, perché vuoi morire, non essere ambiguo senza scopo, vivi la tua vita accettando Cristo ed egli ti salverà, darai uno scopo alla tua vita, essa sarà Piena.

Non indugiare accetta Cristo come tuo personale salvatore ed in Lui avrai la Vittoria sulla morte e su satana. in Lui troverai l'amore che tu cerchi,in Lui darai uno scopo alla tua vita, in Lui le tue sofferenze saranno placate, in Lui avrai una vita che varrà la pena viverla ed avrai gioia nel viverla, nel vivere la comunione con Lui e la comunione fraterna. Che il Signore possa toccare il tuo cuore e ti benedica.