Stampa

FESTIVITA' SAN PIETRO E PAOLO

A proposito dei festeggiamenti secondo il rito cattolico dei santi Pietro e Paolo, a cui si chiede PROTEZIONE, per se stessi e le proprie famiglie.

Le parole, protezione, protegga, proteggimi... si trovano nella Bibbia per circa 17 volte, e tutte riferite all'Onnipotente DIO.
La parola protettore la si trova per tre volte, ed è riferita a falsi e deboli protettori quali Satana e gli uomini (Isaia 31:3; Ezechiele 28:14 e16). E quando gli uomini, invece che a DIO, chiedono protezione ad altri, LO rendono geloso (Esodo 20:5).

 Per cui Dio nella Bibbia, in Deuteronomio 32, così si esprime: "È questa la ricompensa che date al SIGNORE, o popolo insensato e privo di saggezza? Non è lui il padre che ti ha acquistato? Non è lui che ti ha fatto e stabilito? ...Poiché è una nazione che ha perduto il senno e non c'è intelligenza in loro. Se fossero savi, lo capirebbero e considererebbero la fine che li aspetta. ...Allora egli dirà: "Dove sono i loro dèi, la rocca nella quale confidavano? ...si alzino loro a soccorrervi, a coprirvi con la loro protezione! Ora vedete che io solo sono Dio e che non vi è altro dio accanto a me. Io faccio morire e faccio vivere, ferisco e risano, e nessuno può liberare dalla mia mano".

E in Geremia 2:28, ancora aggiunge: "Dove sono i tuoi dèi che ti sei fatti?
Si alzino, se ti possono salvare nel tempo della tua sventura! Infatti, o Giuda, tu hai tanti dèi quante città".

E il profeta Isaia, come unico e grande PROTETTORE, così Lo annunzia: "Il SIGNORE creerà su tutta la distesa del monte Sion e sulle sue assemblee una nuvola di fumo per il giorno e uno splendore di fuoco fiammeggiante per la notte; perché su tutta la gloria vi sarà un padiglione. Ci sarà un riparo per far ombra di giorno e proteggere dal caldo, e per servir di rifugio e d'asilo durante la tempesta e la pioggia" (Isaia 4:5-6).

Sin dai tempi di Mosè, DIO vuole che si donino benedizioni e protezioni solo in LUI, l'unico che può farlo, nel nome di GESÙ e la potenza dello SPIRITO SANTO, come segue: "Il SIGNORE ti benedica e ti protegga! Il SIGNORE faccia risplendere il suo volto su di te e ti sia propizio! Il SIGNORE rivolga verso di te il suo volto e ti dia la pace!'" (Numeri 6:24/26).

E ogni vero credente, come il re Davide, in preghiera, si appellerà sempre e solo,
alla misericordia di Dio: Salmo 86:1/17

"Preghiera di Davide. Porgi orecchio, SIGNORE, e rispondimi, perché io sono povero e bisognoso. PROTEGGI l'anima mia, perché ti amo. DIO mio, salva il tuo servo che confida in te! Abbi pietà di me, SIGNORE, perché io grido a te tutto il giorno. Rallegra l'anima del tuo servo, perché a te, SIGNORE, io elevo l'anima mia. Poiché tu, o SIGNORE, sei buono, pronto a perdonare, e misericordioso verso quanti t'invocano. Porgi orecchio, SIGNORE, alla mia preghiera e sii attento alla voce delle mie suppliche. Io t'invoco nel giorno della mia angustia, perché tu mi risponderai. Non c'è nessuno pari a te fra gli dèi, o SIGNORE, e non ci sono opere pari alle tue. Tutte le nazioni che hai fatte verranno a prostrarsi davanti a te, Signore, e glorificheranno il tuo nome. Poiché tu sei grande e operi meraviglie; tu solo sei DIO. O SIGNORE, insegnami la tua via; io camminerò nella tua verità; unisci il mio cuore al timor del tuo nome. Io ti loderò, SIGNORE, DIO mio, con tutto il mio cuore, e glorificherò il tuo nome in eterno. Perché grande è la tua bontà verso di me: tu hai salvato l'anima mia dal soggiorno dei morti. O DIO, gente superba è insorta contro di me e una banda di violenti cerca l'anima mia, e non pongono te davanti agli occhi loro. Ma tu,  SIGNORE, sei un DIO pietoso e misericordioso, lento all'ira e grande in bontà e in verità. Volgiti a me, e abbi pietà di me; dà la tua forza al tuo servo e salva il figlio della tua serva. Mostrami un segno del tuo favore! Così quelli che mi odiano si vergogneranno, vedendo che tu, SIGNORE, mi soccorri e mi consoli". Che così sia per tutti noi alle gloria del SIGNORE. ALLELUIA!